Un deciso NO ai tagli pari e netti . Scegli invece  la piumatura ( un evoluzione della  classica scalatura ) trasforma i 50 nei nuovi 40 .E’ il nostro ambizioso obiettivo per le donne che hanno raggiunto gli “anta”, una scelta condivisa da tante celebrity da cui trarre ispirazione!

Come Cate Blanchett che sfoggia un caschetto morbido e destrutturato ideale da asciugare sia liscio che con una piega Wave ,indicato per chi ha un viso minuto e spigoloso  .

Il punto focale del viso sono senz’altro gli occhi , essi anche con l’avanzare dell’eta’  rappresentano la parte immutabile del viso cio’ che da’ l’espressivita’ ed il carattere ,  un leggero riflesso, delle delicate ciocche a contrasto possono farli brillare ed  esaltare .

E che dire di Sharon Stone che ha scelto un pixie cut che le libera il viso e proietta i volumi verso l’alto , donna sicura di se’ non teme di nascondere le rughe ,ed il colore bianco dei capelli , preferendo la tecnica della platinatura ,( che noi proponiamo con grande successo in salone )

leggi il nostro articolo che ne parla :

https://salvatorefalco.it/cose-la-platinatura-e-perche-e-da-preferire-al-colore/

Copre in trasparenza i bianchi ma senza verniciarli , un modo elegante per mimetizzarli in maniera naturale , liberandosi dalla schiavitu’ del colore e dell’ effetto barrato della ricrescita .

Il colore piu’ adatto dopo i 50 ?I capelli sono molto importanti per una donna e devono valorizzare il  volto e se’, possibile, ringiovanirlo. Le tinte più adatte alle donne sui 50 sono quelle  medie o chiare, calde o fredde a seconda dell’incarnato.

Se avete un sottotono rosa scegliete un colore più freddo come il biondo rosato,  mentre se avete un incarnato giallo scegliete, invece, un colore più caldo come il  cappuccino o il biondo dorato. Anche se decidi di non colorare i capelli , lasciando  il bianco naturale , ricorda che vanno curati lo stesso , ad esempio usando uno  shampoo con pigmenti perla , che smorzano la naturale tendenza dei capelli  bianchi ad ingiallire , un aspetto da non trascurare , se non si vuole rischiare di  apparire trasandate .

Sara’ opportuno addolcire i lineamenti marcati con colori morbidi e caldi, viceversa  linee sottili vanno vivacizzate con colori brillanti.

Ma se’ non amo i capelli corti ? E chi l’ha detto che dopo i 50 bisogna per forza tagliarli?

Molte donne si chiedono se possono ancora permettersi i capelli lunghi a 50 anni  o più. In realtà, molte attrici hanno optato per un taglio lungo nonostante l’età.  Monica Bellucci ad esempio continua a sfoggiare con orgoglio la folta chioma  come quando aveva 20 o 30 anni.

Insomma, i capelli lunghi non sono di certo  vietati dopo i quaranta. L’importante è sempre cercare di trovare . un taglio  adatto al proprio viso   Ad esempio, se avete le rughe sulla fronte potreste provare ad associare ai capelli  lunghi una frangetta o un ciuffo. Il ciuffo servirà, appunto, per mascherare le  imperfezioni ed allo stesso tempo per rendere il taglio più giovanile e sbarazzino.  Se desiderate i capelli molto lunghi evitate assolutamente le tinte troppo scure  come il nero o i colori troppo accesi come il rosso creano ombre sul viso che  enfatizzano le rughe di espressione .   Anche se siete abbastanza scure o olivastre di carnagione cercate sempre di  utilizzare tinte calde con tanti riflessi. Se, invece, siete chiare scegliete un bel  castano caramello o un biondo oro.

Pin It on Pinterest